Rocca di Campigliola

Dove si trova

Seguendo la Via Cassia (SS2) all'estremità meridionale della Val d'Orcia si trova l'indicazione per salire a Campiglia d'Orcia, verso la Vetta del Monte Amiata. La Torre della Campigliola si raggiunge solo a piedi seguendo le indicazioni dal paese.

La storia

La Torre della Campigliola, unico resto della Rocca di Campigliola o Campigliaccia, è una vecchia fortificazione di avvistamento, si trova a sul crinale dello sperone roccioso che sovrasta il paese di Campiglia d'Orcia. L'antico fortilizio appartenne fino alla fine del X° secolo ai Conti Aldobrandeschi e passò a far parte del dominio della potente famiglia, sebbene strettamente legata agli Aldobrandeschi, dei Visconti nel XII° secolo. 

 

Nel corso del XIII° secolo I Visconti, pur cercando di condurre una politica di equilibrio, si trovarono minacciati dall'espansionismo delle città rivali di Siena, Firenze e Orvieto in lotta per il controllo della Toscana meridionale. Dovettero soccombere nel 1234 di fronte alle sovrastanti forze Senesi che distrussero la Torre e il sottostante Castello di Campiglia.

 

Oggi è in rovina e raggiungibile solo a piedi percorrendo la vecchia strada con muri a secco che porta dalla fortificazione al centro abitato di Campiglia, oggi sentiero escursionistico, ha una forma quadrata e al suo interno possiamo ancora ammirare la copertura del primo piano, una delle più belle volte a botte di tutta la Toscana, i fori nelle murature per incastrarvi le travi dei solai ed una cisterna per l'approvigionamento di acqua. Degli altri edifici che un tempo completavano la fortificazione non rimane traccia.

 

Campiglia d'Orcia ha il centro storico disposto a ventaglio sotto un costone roccioso dove sorge la rocca della quale oggi sono visibili solo scarsi resti. Da Campiglia passava il percorso della Via Francigena.

Approfondimenti